Categorie
Generale

Take away che vai…..

Would you like the coffee here or take away?…

Do you wanna eat here or take away?….

questo e’ quello che sento ormai ripetere ogni giorno da un anno a sta parte,e cioe’ da quando mi son trasferito a Sydney in Australia.

Gia’ perche’ qui non esiste bere il caffe’ al banco o farsi da mangiare a casa la mattina prima di andare a lavoro…qui l’industria alberghiera e’ una risorsa molto piu’ ricca del petrolio.

Basti vedere quanti studenti stranieri,come me, vengono qui a cercare fortuna, studiando cucina per diventare chef e prendere poi cosi’ la residenza e fare qualche bel soldo..cosa che in Italia sembra ormai un’oasi,un miraggio…piu’ facile trovare un’oasi nel Sahara ormai.

Pensate che solo l’anno scorso piu’ di 100000 studenti hanno fatto domanda di cittadinanza qui,dopo aver studiato per due lunghi anni,di notte e di giorno,pagando una scuola privata..che costa una fortuna:per due anni di studio devi spendere come minimo 20000 dollari.

E comunque questo e’ un modo per far si che solo la gente che vuole veramente studiare o che se lo puo’ permettere,puo’ entrare a far parte di questo paese, che con una superficie pari a quella degli Stati Uniti d’America(500.000.000 abitanti), ha solo 20.000.000 di abitanti…mica male come paragone.

Guardiamo alla nostra Italia e a quante barche ogni giorno sostano a Lampedusa, e a quante persone viene promesso un lavoro che poi non avranno mai e quindi costretti a delinquenza e prostituzione.

Almeno qui facendo pagare fior di dollari a chi vuole veramente trasferirsi, riescono a controllare l’immigrazione…essendo comunque un’isola non facile da raggiungere dato che e’ molto lontana da tutto e da tutti.

E’ comunque una terra promessa,dove l’economia va molto bene,la gente guadagna come media 4000 dollari australiani al mese che son pari a 2000 e rotti dei nostri Euro….

con una flessibilita’ che io in Italia mi son sempre sognato di poter avere e con un costo della vita che e’ molto bilanciato agli stipendi.

Qui decidi te,operaio/impiegato/commesso o quello che sei, il tuo orario settimanale…i negozi son aperti 7 gg su 7,(qualcuno 24 ore su 24, quindi c’e’ posto per tutti a tutte le ore e tutti i giorni.

Se vuoi lavorare 3 gg questa settimana?… ok basta che scrivi la tue disponibilita’ nel Roster Book e il manager decidera’ chi mettere a lavorare al tuo posto, e cosi far girare i turni…in questo modo una persona non si puo’ annoiare,come purtroppo da noi in Italia,sapendo quando comincia e finisce la settimana lavorativa…qui la tua settimana lavorativa la decidi da te.

Io per esempio vado a scuola dal lunedi al venerdi dalle 5 alle 9 di sera, e lavoro tutti i giorni dal lunedi al venerdi.mi alzo alle sei di mattina e qualche volta finisco alle 4 e poi vado di corsa a scuola..si non e’ facile, ma so che lo devo fare per due anni e poi comunque avro’ qualcosa in mano.

Lavoro quasi 40 ore la settimana e senza nessunissima esperienza lavorativa come commesso…. mi porto a casa 600 dollari la settimana(qui pagano settimanalmente) pari a 350/400 euro…fate il conto voi al mese…quindi basta poco per capire come va il nostro paese,anche se a dire il vero a me manca tantissimo la mia Venezia,la mia Padova e la mia Udine.

Ma e’ stata una mia scelta,per garantire un futuro migliore a me e mia mamma,cosa che in Italia oramai e’ molto difficile.

Molte cose rimpiango del mio paese…gli amici, il cibo,il paesaggio e soprattutto una cultura o la cultura,cosa che qui gli australiani purtroppo non hanno, se non quella di disfarsi(giovani o adulti che siano) col bere e menarsi ogni santo fine settimana.

Bene, che altro dire…se vi va lasciate un commento o se siete interessati a trasferirvi qui,fatemelo sapere.

Un abbraccio lungo 20000 km a tutte le persone che mi stanno vicino anche se lontanissimi.

Con affetto,Marco.

0 risposte su “Take away che vai…..”

Scusami se ti correggo ma gli americani sono poco più di 300.000.000!
Il paragone è impressionante comunque.
Ti saluto Padova e Venezia: abito fuori Padova e sono originario della campagna veneziana: ti sono vicino e un po’, ti invidio…
Riguardandomi indietro, con dieci anni di meno farei una scelta simile alla tua, dire ciao e partire.
Hai però una “missione” da diffondere agli australiani: il tuo senso della bellezza e dello stare insieme!
In bocca al lupo!
Fabio

grazie mille ai bellissimi commenti lasciati.
si dovrei correggere i 500.000.000 di abitanti in America,hehehe.
cmq si il fatto che non ci sia una cultura,essendo un paese assai nuovo, lascia un po’ a desiderare…colpa cmq del governo.qui hanno un governo di destra,che cmq e’ sempre molto meglio del nostro,che da una parte aiuta moltissimo gli abitanti australiani:pensate che se volete fare un figlio,il governo vi da’ 4000 dollari per ogni figlio che fate:)
e dall’altra parte questo governo non e’ interessato ad acculturare sta gente,diciamo che la scuola ha un sistema molto americano.
e cosi crescono con questa mentalita’.
la televisione poi e’ moltissimo limitata,non si parla mai della guerra in Iraq o cmq di quello che succede in giro per il mondo…un documentario che buttano in tv ogni santa domenica e che riguarda la guerra tra tribu’ e stati in Africa… devo capire ancora perche’ parlano di questo ogni settimana!
ciao a tutti!
Marco

Perchè dopo l’Iraq è prevista una guerra in Africa, la scusa è bloccare le guerriglie fra tribù, ma penso ci sia ben altro sotto. Ne parlavano a Porta a Porta qui da noi mesi fa, poi tutto è stato messo a tacere. Penso sia un modo per “indottrinare” o preparare psicologicamente le persone.

Ciao tesoro, ho sempre saputo che sei una persona speciale e che meriti tutta la felicita’ di questo mondo.
Qui tutto procede…ti saluta anche Andrea e….Alice che tra un po’ arriva!

Grande Marco!! Come ti invidio!! Con i miei 850,00 euro mensili mi viene da piangere leggendo il tuo post….!!! Quasi quasi ci vengo anch’io in Australia…..
Bellissime le foto….mi raccomando, mi affido al tuo buon gusto per un souvenir che Fabio deve prendermi in Australia….

ciao mariagrazia,be’ che dire che son al settimo cielo per te e andrea e ovviamente anche alla nonna/mamma dolcissima che hai!
io sto benissimo,e anche se non mi faccio sentire spesso,chiedo sempre a fabio di voi sai?!!!!…
qui fa un gran caldo di gia’,per quando arriva fabio ci saranno meduse e squali da tutte le parti…ah dimenticavo le zanzare…;)
un carissimo saluto e abbraccio a tutti.
vi voglio bene.

ciao martaaaaaaaaaa,senti quando e’ che ti fai l’adsl che facciamo prima a chattare e comunicare come dio comanda?eh?…fabio non batte mai sul fatto che ti devi fare Alice????mi pare strano sai…a parte quello io come leggi sopra, sto bene.
il mio inglese migliora di giorno in giorno e ne son contento..
fabio ti fara’ il resoconto sai..conoscendolo!!!
dai fatti sto cavolo di adsl o almeno collegati su msn che ci si vede sempre cosi,poi cmq aspetto che tu venga qui a trovarmi o magari a farti un workin-holiday visa;)
un abbraccio a te e famiglia!!!!!
com’era che faceva la vs compagna di banco???…marmellata,marmellataaaaaaaaaaaa!!
ah no era la bidella quella;)
ora ricordo.
ciao martina,take care.marco

Caro Marco, mi sa che Alice ce l’abbiamo già a casa, ma il problema è il computer, che funziona a giorni alterni, e poi come sai, io e la tecnologia non andiamo molto d’accordo….comunque per il momento in Australia ci mando la mia capa, che deve fare una conferenza a Melbourne…
Comunque ripeto: dì a Fabio che i porti a casa un souvenir, tirchio che non è altro!!!!
Ciao e divertiti per me!!!!
Marta

nno sapevo che oltre alle targhe alterne,ora in Italia ci fossero anche i computer che vanno a giorni alterni ;)…
un modo per risparmiare sull’energia elettrica;)
un bacione,marco. 😉

Lascia un commento