Categorie
Generale

Padova ha già perso.

E’ la metafora non solo della politica del Comune ma un po’ di tutte le politiche , almeno qui a Padova: chiudere, tagliare, impedire, multare. E per fortuna che lo si diceva anche dell’amministrazione precedente del Pd (ed era vero) . Ma adesso….allora, togli le rastrelliere per gli studenti in stazione, corsia preferenziale con telecamera in via Tommaseo, via i single dai giardini pubblici, via (già da un po’ ) le panchine dai parchi contro il degrado, un taglio di linee e corse di bus allucinante , ed il servizio era già degno dell’Albania. Ci sono mille disincentivi a Padova: a rimanere qui, e non solo da quando c’è Bitonci , sia chiaro, mancano gli incentivi.

Screenshot 2015-09-26 08.11.11

Comunque: non ci sono “due rotonde che soffrono” (molto poetico sempre il Mattino di Padova quando c’è da difendere l’amministrazione comunale), c’la circolazione PARALIZZATA la mattina tra le 8.15 e le 9 nel tragitto tra padova est e la stazione / fiera, e tutto questo per far funzionare (e funziona, per carità) il fagiolo della Stanga…..

Lascia un commento