Categorie
personale

Quando scopri che il Mac che hai comprato nuovo, era stato già riparato.

Dopo circa 11 mesi dall’acquisto del mio Mac (ultimo pezzo disponibile, in esposizione, mia scelta) in un centro commerciale a Padova Est, con regolare scontrino, ieri mattina purtroppo l’hard disk si è rotto e sono andato prontamente all’Apple Store del Centro Commerciale Nave de Vero a Marghera (VE), dopo aver prenotato l’appuntamento con l’App App Store del mio Iphone.

Merita sicuramente l’ennesimo apprezzamento il livello eccellente dell’assistenza tecnica Apple negli Apple Store. Prenotazione fatta online, precisi, velocissimi, e molto disponibili.
In linea teorica , sarei tornato a casa con il mio Macbook riparato, e invece ho scoperto che il mio Mac era stato precedentemente registrato da un’altra persona alcuni mesi prima che io lo acquistassi.
Può succedere, per un prodotto da esposizione, ma a che pro ?
L’ho scoperto pochi minuti dopo. Il Mac si era rotto (problemi alla batteria) ed è stato riparato circa due mesi prima che lo acquistassi, e questo non è stato detto al momento dell’acquisto.
Poco male, direte voi , no ? La garanzia del venditore dura 24 mesi e fa fede lo scontrino fiscale. Certo, ma c’è una bella differenza tra la garanzia limitata Apple , quella che viene garantita dagli Apple Store e dall’Apple Care, e quella del venditore.
Nel caso specifico, avrei avuto l’hard disk sostituito in tempo reale (circa 40 minuti), mentre il venditore mi ha detto che avrebbero spedito il Mac alla Jump a Vicenza e che mi sarebbe tornato entro 15-30 giorni.
Infatti la garanzia per Apple decorre non dalla data del mio scontrino ma da quando il prodotto è stato registrato. Certo, chiamando la Apple si può inviare loro lo scontrino in via telematica e far cambiare la data di decorrenza della garanzia, ma non se il prodotto è stato già riparato. E direi io, giustamente, dato che la garanzia Apple l’ha già applicata nei confronti del prodotto.

Il mio Mac in questi giorni in cui ha l’hard disk rotto ma riesco ad utilizzarlo con un hard disk esterno collegato alla porta FireWire che avevo in precedenza clonato con un programma di backup / clone, Carbon Copy Cloner.

Il consumatore non è stato trattato con la normale correttezza che ci si aspetta. Lunedì vedremo cosa deciderà di fare l’Apple Care.
Il tecnico che sta gestendo il mio caso all’Apple Store mi ha consigliato in modo davvero professionale ed esaustivo, e ha già messo da parte per 15 giorni (con tre click) tutti i pezzi che servono per la sostituzione immediata, qualora Apple accetti di rimettere sotto copertura della garanzia limitata Apple il mio Mac, dato che per loro risulta fuori garanzia.
Passando alla parte tecnica, è stato bello sapere che i 41 euro che ho speso per acquistare il programma Carbon Copy Cloner per Mac che duplica (clona) l’hard disk interno del mac su un hard disk esterno, sono stati davvero ben spesi.
Infatti ogni domenica faccio il backup con questo sistema e ora che l’hard disk interno del Mac si è rotto lo faccio partire con l’hard disk esterno clonato da Carbon Copy Cloner, un’operazione che il pur ottimo Time Machine , il sistema di backup fornito nel sistema operativo Mac OS X, non consente.
In questo modo non solo non ho perso quasi alcun dato (il backup era di 7 giorni prima), cosa ovviamente importantissima, ma mi è bastato collegare l’hard disk al Mac per essere immediatamente operativo.

Aggiornamento: Apple non ha riconosciuto la data di acquisto del mio scontrino come data di partenza della garanzia e quindi sono coperto solo dalla garanzia del venditore. Porterò io stesso il Mac nel centro di assistenza a Vicenza, dopo l’apertura della richiesta di assistenza del venditore e così a 5 giorni dal guasto (con un fine settimana in mezzo) il mio Mac è stato riparato 😉

Lascia un commento