Categorie
attualità personale viaggi

Tre giorni di sole mare spettacolari a Barcellona

Ci vuole molta fortuna per trovare tre giorni consecutivi di sole a Barcellona. Se ne sono accorti sicuramente i miei quando a marzo di quest’anno hanno trovato neve nella capitale catalana dopo 20 anni di assenza 😉

Spiaggiaaaaaaaaa

Lo scorso fine settimana si celebrava l’11 settembre la festa dell’indipendenza della Catalunya , quest’anno un po’ più in sordina per la politica di Zapatero di riconoscimento delle identità e delle autonomie locali. E’ stata l’occasione per conoscere una zona di Barcellona che non avevo mai visitato, e oggetto di una radicale (e da molti contestata) rivoluzione urbanistica, la zona Maresme i Fòrum.

La zona Maresme i Fòrum a Barcellona

L’hotel è stato una vera e propria sorpresa positiva ! Pulitissimo, dal settimo piano dell’Hotel Diagonal Zero c’era una vista invidiabile. Una habitacion grande quasi quanto il mio appartamento, schermo LCD Sony Brava, regolazione della gradazione e della luminosità e della temperatura con touch screen e sistema operativo Windows XP, ottimo isolamento acustico e davvero a pochi metri sia dal mare che dal centro commerciale Diagonal Mar, per non parlare della fermata della metro e della linea di tram che porta a Marina e Glòries, dove si trova la celebre Torre Agbar.

Mentre passeggiavamo nella enorme zona pedonale costruita sopra la “ronda litoral”, scorgiamo nei pressi dell’accesso al parcheggio sotterraneo, gestito dalla società di servizi muncipali che tra le altre cose gestisce anche i parcheggi, il cartello di inizio lavori per l’installazione di colonnine  per la ricarica di veicoli elettrici all’interno del parcheggio . Quando si dice un paese progredito !

In allestimento le colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici nei parcheggi comunali di Barcellona

Simone ai piedi di un monumento nella zona Fòrum di Barcellona

L’imponenza degli spazi e dei monumenti / edifici è ben evidente da questa foto che ritrae Simone, mio compagno di viaggio in questa meravigliosa vacanza. A pochi passi dalla zona hotel , il Diagonal Mar, centro commerciale con wi-fi gratuito per i clienti, ampia zona esclusivamente pedonale (le auto , sottoterra, come dappertutto a Barcellona) per accedere ai negozi e per godersi il sole ! La nostra colazione (7 euro per due persone) alla pasticceria Viena:

Colazione alla pasticceria Viena

La cena del sabato invece nel ristorante interno dell’hotel, all’aperto e sotto una bella pergola, in un quartiere silenziosissimo (il contrario del canile di via Galante dove vivo, a San Lazzaro) , per 22 euro a testa + IVA:

La domenica mattina , unico appuntamento di festa (e che vale più di tutti gli altri che abbiamo saltato),  il Souvenir, il club del Matinée della domenica mattina, nella zona industriale di Viladecans , poco fuori Barcellona. Sul muro a fianco della discoteca, un messaggio che rende bene i valori del popolo spagnolo della notte. Qui da noi c’è una cosa tipo….”PADRONI A CASA NOSTRA”.

Il pomeriggio della domenica un po’ di riposo ci ha permesso di uscire di nuovo la sera , al ristorante libanese del centro commerciale, meno di 14 euro a testa:

Al ristorante libanese del centro commerciale Diagonal mar

Sembra impossibile riuscire a trovare sempre qualcosa di nuovo nel miglioramento della qualità della vita a Barcellona, eppure anche questa volta sono rimasto stupito. Continuano le campagne informative sul velocissimo allargamento della rete metropolitana. Alle linee 11 e 10 inaugurate appena pochi mesi fa si aggiunge il raccordo a nord tra la linea 3 e 5 . Notare i valori che contraddistinguono l’azione amministrativa delle istituzioni pubbliche a Barcellona :” sostenibilità ambientale”.

La linea 5 e linea 3 della metro di Barcellona

E per finire….nella fermata della metro, una decina di fotografie, di quelle che viste da diverse angolazioni mostravano un ragazzo o una ragazza (o un uomo o una donna, o un bebé) , una esposizione per mostrare “tutti gli uomini e tutte le donne che vivono e lavorano nella nostra città, a Barcellona. Persone di tutti i colori e di tutte le razze, tutti con pari dignità.

Barcellona è di tutti !

Qui sotto invece, Bergamo.

Lascia un commento