Categorie
personale viaggi

Roma

Dopo oltre due anni che non tornavo nella Capitale, l’occasione buona per ritrovarsi con Sebastian e Ivana , che mi hanno fatto conoscere Palermo e dintorni nella mia prima volta in Sicilia di novembre 2009, è stata una gita a Roma (questa volta con i carissimi treni di Trenitalia, 92 euro in offerta con lo sconto del 30% ,2 euro in più di quanto spenderò per andare a Ibiza in luglio imbarcando la valigia!).

Le temperature erano abbastanza miti, un bel sole ci ha accolto , e la mia seconda volta in un bed & breakfast (la prima fu nel meraviglioso Bed & Breafast roserosse di Cagliari, nella zona del Castello , nel maggio dell’anno scorso) ancora una volta mi ha stupito per la qualità del servizio e per la pulizia dei locali. Un plauso a Sebastian che ha prenotato il tutto al bed & breakfast “HolidayaSanPietro” , una stanza quadrupla in zona S. Pietro , servita sia dal famigerrimo (per i furti)  bus 64 anche se io ci sono arrivato in modo ancora più comodo (e cioè seduto) utilizzando un regionale della linea per civitavecchia , che in 18 minuti da Termini mi ha portato alla stazione di S. Pietro !

Purtroppo a differenza dei miei amici il crollo fisico che mi prende nel tardo pomeriggio non mi ha fatto sconti, e così nè sabato sera (dopo un ottimo aperitivo-cena proprio fuori dalla Metro Subaugusta) né domenica sera ce l’ho fatta ad uscire dopo cena.

Inutile parlare ancora una volta (ed è il confronto con la civilissima Barcellona è a dir poco drammatico) del grado di sporcizia della città , delle automobili presenti ovunque , parcheggiate sopra i marciapiedi, a cui negli ultimi anni si è aggiunta la moda del “cane per amico”, possibilmente da portare fuori per farlo cagare sui marciapiedi, sulle strade o sulle aiuole e nei prati dove gli esseri umani è bene non si sdraino più per vedere il cielo , unica zona per ora non invasa dalle automobili.

Dopo ore di passeggiata in giro per Roma (immancabili Colosseo, Terme di Caracalla, Bocca della Verità ecc. il tutto in mezzo a centinaia di turisti spagnoli tra l’altro) , io e Peppe siamo andati a fare l’aperitivo al Fluid (alla gente di Bergamo questo nome ricorda qualcosa….;) , lounge bar molto carino vicinissimo a Corso Vittorio Emanuele ed a pochi passi da Piazza Navona ! Questo posto merita davvero , io ho assaggiato il cocktail della casa (ottimo, il Fluid appunto) ed un Perfect Manhattan, anche un po’ troppo perfect 😉

Il lunedì il ritorno a casa su un Frecciargento , tra porte che non si aprivano, bagni non funzionanti ma tutto sommato puntuale. 3 ore e 20 minuti per coprire la distanza tra Roma e Padova sono davvero poche !

Lascia un commento