Categorie
Generale

12 maggio, Giornata mondiale della CFS

Il 12 maggio 1820 a Firenze, nacque Florence Nightingale.
E’ ricordata per aver scritto nel 1860 Notes of Nursing la pietra angolare del curriculum delle scuole per infermiere; è tuttora considerato una introduzione classica alla professione di infermiere. Fu la promotrice della istituzione degli ospedali da campo; in questo senso è considerata la pioniera della Croce Rossa.
Nel 1855, Florence si ammalò forse di brucellosi: una infezione che minò gravemente il suo corpo; non si capiva di che cosa si trattasse, ma i sintomi sono compatibili con gli attuali criteri di gnostici della CFS/ME e fibromialgia.
Trascorse gli ultimi cinquant’anni della sua vita senza alcuna possibilità di alzarsi dal letto e nel 1910 morì.
Ella rappresenta dunque un forte simbolo di resistenza e di lotta contro la malattia.
Questo è il motivo per cui R.E.S.C.I.N.D. ha scelto il 12 maggio come simbolo, al fine di sensibilizzare l’opinione pubblica sulle malattie immunologiche e neurologiche croniche. In questo modo questa manifestazione è diventata internazionale e unisce anche i pazienti di ME/CFS e FM.

Lascia un commento