Categorie
Generale

La mamma di famiglia lombarda ed il dramma di Lampedusa.

Volevo stare zitto, ma dopo il post di un amico, dico la mia… ieri pomeriggio, mentre aspettavo il treno per Verona, sul binario insieme a me trovo una famiglia lombarda, nonna, mamma e figlia. La mamma espone le sue …ragioni ? ad altissima voce: ” E poi fanno il lutto ? ma quelli li sono al servizio della mafia, è la mafia che li vuole qui….ma io gli sparo a 2km di distanza dalla costa”. Avrei molte, molte riflessioni. La prima – per niente politically correct, ma non voto PD per qualcosa – è che continuo a sbagliare pensando che una donna, che è in grado di dare la vita facendo nascere un bambino, abbia maggior rispetto – perchè dovrebbe conoscere- per l’importanza della vita. Penso invece che alla donna (non a tutte, per fortuna, ma in questo caso con percentuali uguali a quegli degli uomini che mettono molto meno…del loro!) interessi solo della vita del suo figlio, nato dalla sua pancia, gli altri possono pure morire.  La seconda é: lo sa la signora – ma lo sa , e allora sei una CAGNA – che molti di quegli extracomunitari oltre alla mafia li vuole il suo genero imprenditore bergamasco nell’edilizia o in fabbrica, magari per sfruttarlo o per metterlo in nero ? Lo sa che nella SUA lombardia ci sono condannati per associazione mafiosa dei partiti che vota lei (in primis Forza Italia e Lega) ? Lo sa la signora, lo sa. Lo sa che è anche Confindustria che dice che abbiamo bisogno di immigrati (il che non è vero a mio parere) ? Lo sa, lo sa.E hanno il coraggio di urlare queste qua. Il pudore, soprattutto molta gente che sa di non essere  a posto (“Ma io non spaccio droga, e se non pago le tasse a questo Stato ladro faccio solo che bene”) , non sa cosa sia. E nemmeno il rispetto per il morti. Ma domenica mattina a Messa, mi raccomando. Siamo per la difesa della famiglia. Fate schifo.

Una risposta su “La mamma di famiglia lombarda ed il dramma di Lampedusa.”

Lascia un commento