Categorie
Generale

Lo scandalo del servizio regionale ferroviario da terzo mondo

Ieri pomeriggio, il regionale 6421 delle 15.19 per Mantova, partito peraltro da Padova, stazione di origine , con oltre 20 minuti di ritardo.

Ieri pomeriggio, mentre aspettavo il Regionale Veloce per Milano delle 15.40 (giunto a Verona Porta Vescovo con 15′ di ritardo su 56′ di percorso), ho visto il regionale per Mantova. Una sola automotrice diesel, costruita intorno al 1979 (fate i vostri conti su comfort, vibrazioni, emissioni inquinanti) per un viaggio che può durare fino a 2 ore e 30′ per percorrere circa 120km.  Se per caso una comitiva di amici decide di prendere il treno a caso, rischia di rimanere in piedi per ore.
La linea Padova-Mantova è stata elettrificata pochi anni fa nel tratto Monselice-Mantova, eppure questo è un treno diesel.  E’ questo il rispetto per l’ambiente (e la salute dei cittadini che ne è direttamente correlata) e l’efficiente utilizzo delle risorse di cui parlano i nostri politici della Regione Veneto (che ha scelto Trenitalia come fornitore del servizo regionale ferroviario) con continui rinvii dell’avvio del sistema metropolitano ferroviario, annunciato 13 anni fa ?

 

Lascia un commento