Categorie
personale viaggi

Aggiornamenti de la isla blanca

Non sono ancora passate 48 ore da quando sono qui e ho gia’ troppe cose da raccontare. E ancor peggio non so da dove partire. Il volo con la Neos (gruppo Alpitour) e’ andato benissimo, 1 ora e 50 da Treviso. Non ho fatto a tempo ad arrivare all’Hotel, il Nautico Ebeso (piscina fronte mare e camera con piccola terrazza su prato verde che da’ sulla costa) , che avevo gia’ conosciuto una ragazza di Trebaseleghe completamente pazza ed il suo ragazzo. Come al solito ho pensato di farmi delle belle camminate per raggiungere da qui Playa den Bossa. Sono 8 km al giorno , no comment 😉

Bene, non c’erano dubbi sul fatto che il sabato saremmo andati alla serata Matinee all’Amnesia. Il punto e’ che gia’ il pomeriggio eravamo al Bora Bora a ballare, alle undici eravamo dentro all’Amnesia e la serata finiva alle 8 del mattino. Alle 4 siamo usciti mentre oltre 400 persone erano in coda per entrare. Il grande Didac ci ha fatto entrare gratis (entrata 50 euro) , e la gente come sempre ….esaltante !

Ieri doveva essere il giorno del descanso (riposo). Macche’. Ci siamo ritrovati al Bora Bora con Maria, la ragazza che gestisce l’hostal Costa e dove andai l’anno scorso, mentre Elena e Marcelo sono arrivati direttamente dal supermercato con vodka e non so quali altri pastrocchi. Elena si mette a conoscere il mondo e cosi’ ci imbattiamo in un gruppetto di ragazzi di Madrid….anche loro con la loro bella raccolta di jota-be (J&B) , possibilmente da non confondere nella pronuncia con je-hace-be che sarebbe un’altra cosa…

In pratica ieri pomeriggio quei due pazzi hanno semplicemente fatto un casino dentro al Bora Bora e mi sono ritrovato a fare le foto con :

– due tipe cinquantenni inglesi

– una coppia tedesca

– Marcelo e Elena che non sapevano nemmeno piu’ dov’erano

La parte del leone pero’ ieri l’ha fatta un ragazzo (ovviamente di Barcellona, citta’ ideale per le contaminazioni in tema di musica, urban style, ecc.) che si e’ messo a ballare la tektronik . Ho girato un piccolo video che pubblichero’ quando saro’ in Italia. Beh, quando gli ho chiesto se conosce “LA COVA” gli si sono illuminati gli occhi 😉

Ieri sera dicevo, doveva essere il giorno del descanso. Metti che pero’ al Bora Bora trovi un gruppetto di ragazzi e ragazze originari delle Canarie ma che vivono a Madrid, che ti invitano alla festa della espuma all’Amnesia (si, seconda notte all’Amnesia, e quel posto non mi entusiasma tantssimo). Metti che hanno la macchina e i pass per entrare gratis (ho speso alla fine 30 euro per due Rum-Naranja, all’Amnesia non tengono l’Havana …gia’ questo sarebbe un buon motivo per non tornarci). Metti anche che sono spagnoli e quindi si rimane per forza fino al cierre (la chiusura). Sono rientrato, con il costume e la maglietta fradici dalla schiuma,alle 6 del mattino (dormendo 4 ore prima di uscire ieri sera), mentre un tot di signorine di colore mi facevano psssstt e io non volevo altro che un letto!!!

Stasera dovremmo visitare il centro di Ibiza, che Marcelo non ha ancora visto.  Gli altri vorrebbero andare al Cocoon , una festa spaziale che si tiene il lunedi’ sempre all’Amnesia, ma mi sentirei irresponsabile a non dedicare una notte allo Space. No ?

Il clima e’ semplicemente ideale, ventilato, il sole ti accarezza mentre passeggi in un luogo sicuro. Gia’. Nell’isola dell’eccesso del divertimento no-limits, non ci sono siringhe in giro (l’eroina e’ una cosa sconosciuta) e la gente si ferma sulle strisce. In taxi per gli 11 km che ci separano dall’Amnesia, abbiamo speso 13,75 euro . Da dividere in tre.  Questa mattina, colazione con tostadas, marmelada y mantequilla.

Buon luned¡ a tutti.

Lascia un commento