Categorie
Generale

Fitness First, marketing americano

…o più precisamente inglese, da dove pare provenga la nota catena di palestre.

A sinistra la torre Net Center a San Lazzaro, dal blog di Andrea Micalizzi

Il marketing attuato da questa catena è sicuramente molto aggressivo e di grande impatto, ma sconcertante: come mi faceva notare un iscritto all’ultima festa Fitness First all’hotel B4 (la nuova torre di San Lazzaro, la foto sopra è tratta dal blog di Andrea Micalizzi), “è l’unica palestra che ti fa firmare un contratto per iscriverti”, inoltre per sospendere l’abbonamento ci sono clausole degne di quelle delle assicurazioni.

Ma non solo: la campagna pubblicitaria è degna di essere studiata. Questo cartello ci accoglieva all’ingresso della cena all’hotel B4:

Qui invece è l’abbinamento di colori scelti che non è il massimo 😉

Infine, guardate questo magnifico libro in regalo; non c’è scritto ovviamente – perchè tu vada ad informarti – ma te lo regalano solo se fai iscrivere un amico (abbonamento annuale). Inoltre dalla foto non si nota lo spessore del libro che è di appena 50 pagine. Come dire, l’inserto di “Repubblica”, di ricette ne contiene di più.

2 risposte su “Fitness First, marketing americano”

Lascia un commento