Categorie
Generale

I compiti dell’ufficio provveditorato della CCIAA

dall’art. 38 del DPR 254/2005 : (mi sembra di essere il prete a Messa): Il provveditorato cura:
a) gli adempimenti connessi all’espletamento dei procedimenti riguardanti le gare, gli affidamenti a
trattativa privata ed in economia;
b) gli adempimenti connessi alla stipulazione ed all’esecuzione dei contratti;
c) la custodia dei contratti e la tenuta del relativo registro, segnalando al segretario generale i
contratti in scadenza, con congruo anticipo rispetto al termine della scadenza medesima;
d) la gestione dei beni mobili ed immobili, comprese, per i beni immobili, la manutenzione e
conservazione correnti;
e) l’acquisto delle forniture, dei beni e dei servizi necessari al funzionamento degli uffici, con la
tenuta dei relativi registri di carico e scarico;
f) gli ordinativi per la fornitura dei beni e dei servizi in economia secondo quanto disposto dal D.M.
3 dicembre 2004 del Ministro delle attività produttive, adottato di concerto con il Ministro
dell’economia e delle finanze, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 293 del 15 dicembre 2004;
g) la realizzazione dei lavori secondo quanto disposto dal D.M. 3 dicembre 2004 del Ministro delle
attività produttive, adottato di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, pubblicato
nella Gazzetta Ufficiale n. 293 del 15 dicembre 2004;
h) la tenuta dei libri degli inventari di beni mobili ed immobili secondo le modalità previste
nell’articolo 39;
i) la gestione del servizio di cassa interna ai sensi dell’articolo 43;
l) la custodia delle somme e dei valori che pervengono alla camera di commercio effettuando, di
norma giornalmente, il versamento all’istituto cassiere o sul conto corrente postale;
m) la registrazione del movimento di numerario nel quale sono gestiti tutti i valori che comunque
pervengono alla camera di commercio;
n) il controllo dell’utilizzo degli autoveicoli camerali.

Lascia un commento