Categorie
Generale

Sempre più facile viaggiare in treno…

L’altro giorno, dopo una coda non indifferente in biglietteria, come al solito, la sgradita sorpresa. Mai in vita mia avevo pagato per sostituire un biglietto ferroviario con un altro, salvo perdere (e perchè poi ?) i 3 euro di prenotazione del posto nel caso avessi voluto cambiare treno (come se Trenitalia avesse un costo nel prenotare i posti, ora che non ci sono nemmeno più i tagliandini nelle vetture) .

E invece, la novità: da pochi giorni, cambiare il biglietto (nel mio caso, un Ferrara-Cervia con un Ferrara-Rimini Intercity) costa il 20% di trattenuta sull’importo del biglietto, fino ad un massimo di 3 euro. Si chiama “diritto di sosituzione”. Non male, direi…..

Lascia un commento