Categorie
Generale

Esperando Barcelona….

 

Il week-end lungo del 13 aprile , che mi porterà nuovamente nella magica Barcellona, inizia già con Espanol 24, il corso di spagnolo su dvd, bellissimo, del sole 24 ore….

 

 

7 risposte su “Esperando Barcelona….”

Come dizionario di spagnolo consiglio quello di Laura Tam, della Hoepli. E’ fatto molto bene.
Ahimè lo spagnolo non è più una delle mie lingue di lavoro, anche se avrei un po’ di richiesta.

A proposito, interprete, siccome devo prendermi un nuovo dizionario inglese/italiano, quale secondo te è migliore? L’Oxford Paravia o il Sansoni? Sono indecisa…..

Oddio, scelta difficile. L’Oxford rappresenta il tempio della lingua inglese, ma ho avuto modo in passato di utilizzare il sansoni di inglese giuridico (2 volumi enormi) che mi era stato prestato dalla mia ex prof di traduzione (traduttrice alla commissione europea) e l’ho trovato brillante (però costava un mare di soldi). Il sansoni generico non lo conosco come dizionario, ma se è sullo stile di quello giuridico puoi andare tranquilla. Semmai prova a confrontare il numero di lemmi e di tematiche presenti e vedi quale può essere quello più adatto al tuo scopo.

Io a dire il vero ho ancora un vecchio Hazon Garzanti, che però non è sempre molto preciso per il tipo di lavoro che faccio. Ormai la fonte più autorevole per me è diventata internet!

Dimenticavo, ho recentemente preso un Oxford Thesaurus ed è fatto veramente bene.

So che è OT, ma ti prego di pubblicare il seguente articolo:

Fisco: single tartassati, incontratevi

ROMA – Vivere da soli in Italia conviene poco, molto meno che in altri paesi . “La soluzione? Trovare l’ anima gemella”. A suggerirlo e’ uno dei “club per single” piu’ noti in Italia che, con tabelle e confronti statistici, scopre cosi’ una nuova frontiera tributaria. Le tabelle del fisco, da arma di confronto politico, si trasformano cosi’ in un’ opportunita’ per pubblicizzare l’ unico rimedio alla prepotenza del fisco: individuare un partner ideale per formare una famiglia. Il network per single presenta cosi’ uno studio ricco di dettagli, con tabelle e confronti internazionali. In Francia, ad esempio, un single con un reddito imponibile di 25 mila euro paghera’ 1.889 euro di imposte, mentre in Italia con lo stesso reddito chi vive da solo dovra’ sborsare 5.127 euro, quasi il triplo. A pagare un po’ di piu’ sono i single spagnoli (4.366 euro) o quelli austriaci (4.132 euro) ma comunque meno degli italiani. E lo stesso discorso vale per i tedeschi (3.545 euro l’anno) e i britannici (3.463 euro). “La disparita’ di trattamento rispetto ai nuclei familiari con piu’ componenti, in Italia molto maggiore rispetto ad altri Paesi”, viene spiegato..
Nel Regno Unito, ad esempio, non sono previste differenze tra i nuclei monofamiliari e quelli plurifamiliari: entrambi quest’anno pagheranno 3.463 euro per un reddito di 25 mila euro e tale imposta salira’ in entrambi i casi a 8.963 euro per un reddito di 50 mila euro. Anche in Austria, sottolinea lo studio, la differenza tra le imposte applicate ai single e quelle a cui sono soggette le famiglie con 2 figli sono minime: i single austriaci con un reddito di 50 mila euro pagheranno 13.495 euro di tasse, contro i 12.862 euro che dovranno pagare le famiglie (669 euro in piu’). In Italia invece, un lavoratore dipendente con moglie e 2 figli a carico e un reddito di 20 mila euro paghera’ tasse per complessivi 1.342 euro, mentre l’imposta netta per un lavoratore dipendente single con lo stesso reddito e’ di 3.629 euro, quasi il triplo (270%). “La soluzione? – scrive alla fine il club che punta a far incontrare i single – Trovare l’anima gemella”.
(ANSA)

Grazie interprete per i consigli…d’altra parte ho proprio bisogno di un nuovo dizionario, visto che quello che ho (Sansoni) è vecchio quanto me….

Beh anche il mio è piuttosto vecchio (almeno 12 anni), ma per il momento non ho in programma di acquistarne uno nuovo (almeno non il generico). Volevo prenderne uno tecnico/scientifico o uno economico. Ma non mi piace ordinare da catalogo, mi piace andare a guardarmeli in libreria e a confrontarli sul posto e non ho mai tempo per farlo.

Lascia un commento