La magica Londra

Quest'anno è stato sicuramente quello delle capitali europee:dopo una Barcellona che "me incanta" in marzo, in agosto è stata la volta di Londra. Io che non sopporto il caldo, avevo già avuto le prime notizie di una "estate incredibilmente calda" nella capitale britannica, in un paese dove i condizionatori non esistono. AAARGHH ! in realtà appena atterrati a stanstead con un volo ryan air, la temperatura si è subito dimostrata ideale, con un alternarsi di pioggia e sole che mi ha permesso di scattare delle bellissime foto.

 

L'albergo dove risiedevamo io e il mio amico mestrino si trovava nella zona ad ovest di Londra ma comunque in pieno centro, a due passi – è il caso di dirlo – da hyde park ; ben tre stazioni della metropolitana erano a meno di10 minuti a piedi dall'albergo – il villa holiday hotel, che fa parte di una catena malaysiana con tanto di massaggi, spa , ecc. – tutt'attorno, oltre al mega parco , tutto ciò che si può desiderare da una vacanza : negozietti, supermercati, pub , e mezzi di comunicazione che 24 ore su 24 ti permettevano di girare la città.

con 22 pound, poco più di 30 euro, abbiamo acquistato la oyster card, una carta magnetica tipo bancomat per girare con tutti i mezzi pubblici (bus, metro, battello)  nelle zone 1 e 2 (una parte abbastanza grande di Londra). La prima sera immediatamente siamo finiti ad uno dei tantissimi pub che circondano Soho e Leicester Square , ma la miriade di locali per tutti i gusti (ne abbiamo girati davvero tanti!) non faceva che sorprenderci sempre di più.

Londra è una città con oltre 7 milioni di abitanti, ed il 33% della popolazione è extra-UK; non ci abbiamo messo molto per rendercene conto . Dalla banca ai negozi, passando per gli autisti dei bus e i poliziotti, gente che arriva dalle parti più disparate del mondo , e non solo nei posti più bassi della gerarchia ! In particolare sono rimasto davvero colpito dalla solarità e  voglia di fare amicizia dei ragazzi e delle ragazze brasiliane. Un gruppetto (le foto purtroppo non le ho perchèho perso il loro contatto di msn) mi ha accompagnato lunedì sera in discoteca all'heaven, finalmente ottima musica commerciale in un posto davvero grande. Bellissima nottata !!

(to be continued) 

 

 

0 pensieri riguardo “La magica Londra”

  1. Concordo, Soho è il quartiere più divertente di Londra (chissà come mai) ed è il posto dove si trova sempre qualcuno per fare 4 chiacchiere. Mi fanno però ridere gli inglesi che vengono dal nord, perkè mi dicono sempre: tu sei di londra vero? Hai il tipico accento londinese?

    Mah, a parte che io sono made in Italy, ma è vero, il mio inglese, seppur appreso in campagna, non è dissimile da quello londinese (dopo tutto abitavo a un’ora da londra).

    Un altro posto che consiglio di visitare è Brighton, che per certi versi è ancora più divertente di Londra. Ci si arriva con la easyjet da venezia marco polo a gatwick. Si procede poi in treno verso il sud. Se passi per ashford o canterbury, non dimenticarti di farmi visita!

Lascia un commento