Categorie
Generale

Bersani, resisti alla lobby dei tassisti rapinatori

Un mesaggio per Bersani. Avanti così. Non lasciatevi intimorire da quella casta chiusa che sono i tassisti italiani !! A Barcellona, non in Uganda, marzo 2006. 5 km di percorso in taxi, alle 4 di domenica mattina , 5 euro con ricevuta fiscale e pagamento con carta di credito. E li gli stipendi dei lavoratori dipendenti sono simili ai nostri. E' ora di finirla con questo servizio che di pubblico non ha nulla. che scioperino pure, sono decenni che le persone normali che hanno bisogno di un servizio pubblico vengono rapinati dai tassisti con tariffe scandalose . A Madrid, la tariffa dei taxi è di 1 euro al kilometro. PUNTO. SENZA SE E SENZA MA. SENZA FESTIVO, SENZA NOTTURNO. E sono tutti pieni, e sono tanti. A Riccione,agosto 2004, mi hanno chiesto 50 euro per un percorso di 2km esatti in collina dalla stazione ferroviaria. Me la sono fatta a piedi. A Vieste, agosto 2005 , per altri 1,5km (purtroppo in collina)  per raggiungere un residence dalla stazione delle corriere , 15 euro in pieno giorno dalla stazione dei taxi. I dati parlano da soli. Dopo che la concorrenza per anni l'hanno vissuta e la vivono i lavoratori dipendenti nel libero mercato senza regole (vedi edilizia), è ora che anche questi signori pratichino dei prezzi in linea con gli altri paesi europei, senza soprattasse, balzelli, diritti di chiamata, festivi, notturni, supplementi bagagli e chi piu' ne ha piu' ne metta.

0 risposte su “Bersani, resisti alla lobby dei tassisti rapinatori”

Lascia un commento