Categorie
Generale

Quando ti scegli il Presidente imprenditore…

da “Repubblica” di oggi…

Miliardi di dollari stanziati dal Congresso sono serviti poco o nulla rispetto alla ricostruzione in Iraq: insomma un fallimento, ha affermato il deputato Henry Waxman. Secondo l’esponente democratico “il governo ha speso letteralmente miliardi di dollari dei contribuenti americani per la ricostruzione in Iraq, eppure i passi avanti sono limitati per non dire inesistenti, e il grosso del denaro e’ stato sprecato”. Secondo Waxman che ha illustrato alla Commissione per la Riforma del governo un rapporto preparato dal gruppo democratico alla Camera, “noi non stiamo costruendo cio’ che serve alla vita quotidiana degli iracheni. Sono in pochi a rendersi realmente conto di quanto sia stata disastrosa il nostro impegno per la ricostruzione”. “Oggi – ha continuato – la produzione e i livelli di esportazione dei prodotti petroliferi iracheni sono molto al di sotto dei livelli precedenti alla guerra” e quanto alle forniture essenziali, elettricita’ e acqua potabile per la popolazione abbiamo speso oltre due miliardi di dollari e la situazione di fatto peggiore di quando siamo arrivati”. Il presidente repubblicano della commissione, Christopher Shays ha difeso la Casa Bianca elencando tutti i problemi che hanno impedito di migliorare la vita quotidiana degli iracheni, in primo luogo la necessita’ di garantire la sicurezza. In giornata, un altro rapporto del Government Accountability Office, l’organismo di indagine e controllo del Congresso Usa, ha sottolineano il fatto che non c’e’ stato un tangibile miglioramento nelle vite degli iracheni dopo l’invasione Usa del 2003, lamentando gli sprechi. ()

Lascia un commento