Categorie
Generale

La fine della repubblica parlamentare con la nuova Costituzione

E’ necessario che tutti si mobilitino (quando verrà indetto il referendum) per bloccare la modifica della Costituzione in senso autoritario, che rischierebbe di trasformare il nostro paese, già in declino costante, in uno stato del “premier”.
Oggi ne parlavo con una collega, che non era più di tanto scossa dal fatto che in uno Stato tutte le decisioni ed i poteri facessero capo al primo ministro “eletto dal popolo” . Peccato che, non solo oggi Bush e Blair, ma anche in passato Hitler e Mussolini fossero stati eletti dal “popolo”. Finchè la stampa ed i mass media continueranno a NON fare informazione (l’80% dei treni ha circolato, secondo Trenitalia, nello sciopero di ieri dichiarato contro le mancate politiche della sicurezza – ma quasi nessun TG ne ha spiegato le motivazioni – io non ho visto passare un treno da Padova a Venezia in 6 ore , eurostar e intercity compresi) , vedi in prima pagina nei TG la scomparsa di Denise e in penutlima notizia la manifestazione a Roma contro la mafia alla quale hanno partecipato migliaia di persone, non sarà che quella la fine che farà il nostro paese. Per approfondire:

http://www.scriptamanent.net/scripta/public/dettaglioNewsCategoria.jsp?ID=1000837

Lascia un commento