Categorie
Generale

Ho “3″…e si vede….

La mia “esperienza”, come la chiamerebbe Bill Gates, con il gestore 3, inizia il 19 settembre 2004 quando , a Udine, decido di acquistare un videofonino LGU8120 con una promozione che mi avrebbe permesso di usare, dal 1 novembre al 31 dicembre, 200 euro di traffico e servizi .
Attirato da questa promozione , decido di acquistare il nuovo telefono. Sopporto i piccoli disservizi del nuovo gestore: MMS che vengono mandati ma che non arrivano al destinatario , altri che vengono pagati due o tre volte. Chiamo più volte il servizio clienti (che è a pagamento, unico caso nel settore della telefonia mobile) per chiedere notizie della portabilità del numero (avevo deciso di conservare il numero che avevo con Vodafone), ma alla fine con un po’ di peripezie tutto va a buon fine.
Rimangono inascoltate le mie e-mail, spedite il 18 ottobre 2004, che chiedono , come prevede la Carta dei Servizi di 3 scaricabile dall’omonimo sito, l’indennizzo per ritardo nella risposta a due e-mail nelle quali chiedevo ragione degli errati addebiti di vari MMS nel mio conto telefonico , che consultavo sul web. A tutt’oggi, 9 dicembre 2004, non solo non ho avuto l’indennizzo previsto (24 Euro), ma nemmeno una risposta convincente….secondo il gestore, in un minuto io ho mandato tre videomessaggi allo stesso numero….se solo si vedesse quando veloce è scrivere un messaggio con la tastiera dell’LG U8120….
Ma i veri problemi iniziano il 20 novembre sera, quando, mentre sto scrivendo un messaggio, lo schermo del cellulare impazzisce: ad un certo punto viene richiesto il PIN, lo inserisco e non viene accettato. Spengo e riaccendo il cellulare e iniziano a comparire scritte colorate, anche il logo cambia….il 22 novembre porto il cellulare al centro assistenza Sartori Telecomunicazioni (V. Maroncelli, Padova), dove mi dicono che non ho diritto al telefono di cortesia (ho acquistato il telefono e non ce l’ho in comodato d’uso), e che il telefonino mi sarebbe tornato nuovo , previa sostituzione da parte di 3, in circa dieci giorni.
L’addetta all’assistenza non mi disse, in quella occasione, che avrei potuto chiedere, per il periodo fino al ritorno del mio telefonino, l’attivazione della SIM su un telefonino GSM (modalità 2g)…lo scopro solo parlando con un altro rivenditore 3, che si trova in Corso Garibaldi a Padova.
Venerdì 3 dicembre mi ritorna un telefonino nuovo (tra l’altro riconoscibile perché il mio primo telefonino aveva la cover argentata, questo ce l’ha blu), che dura esattamente…un’ora. Dopo un’ora, appaiono esattamente gli stessi difetti del primo !
Faccio notare che in tutto questo tempo (dal 20 novembre ad oggi) non ho potuto utilizzare in nessun modo i 200 euro di credito che avevo a disposizione , né il gestore prevede che possa essere prorogata la scadenza della promozione (così mi ha riferito il servizio clienti).
Lunedì 6 dicembre ho riportato, arrabbiato nero, il telefonino al centro assistenza; chiedo perché non mi fosse stato detto che era possibile richiedere di poter utilizzare la SIM su un altro telefono , e come risposta ottengo un :”Beh, allora le avranno detto anche che lei può chiedere che venga prorogata la scadenza della promozione oltre il 31 dicembre” (cosa smentita dall’ultima telefonata che ho fatto al 133, il giorno 7 dicembre). Quindi l’assistenza non si è comportata in modo impeccabile: non solo, nell’unico foglio (v. allegato ) che ho ricevuto, mancava il numero SR di trouble ticket che mi sarebbe servito per chiedere questo fatidico passaggio alla 2G.
In occasione di questo seconda apertura guasto, ottengo un foglio con regolare indicazione del numero di trouble ticket. Il centro assistenza mi dice che loro non possono chiamare il gestore per chiedere in tempo reale di attivare la procedura per utilizzare la SIM su un altro telefono, io da casa (dove ho Fastweb come gestore telefonico) non riesco a chiamare il 133, e così mi dirigo in una cabina telefonica, dove l’operatore mi dice che i sistemi sono bloccati e che avrei dovuto richiamare dopo un’ora, cosa che faccio da un cellulare Vodafone (e non certo al costo di 60 centesimi per chiamata, come avviene dai telefoni fissi e dai cellulari 3).
Questa volta l’operatore mi dice che, per qualche strano motivo, non è stata ancora registrato il cambiamento di numero di telefono associato alla SIM verso il numero portato dal vecchio gestore , questo nonostante io usi già da un mese il numero che avevo in precedenza con Vodafone.
Mi dicono di richiamare il 7 dicembre. Ancora l’aggiornamento del numero di telefono, condizione necessaria per l’attivazione della procedura di utilizzo sui telefoni GSM, non è stato fatto. Prego l’operatrice di farmi sapere al più presto, ma ad oggi , 9 dicembre, non ho un telefono funzionante, né posso usare i 200 euro di credito rimasti.

0 risposte su “Ho “3″…e si vede….”

roba da denuncia all’associazione consumatori!
prova a mandargli un’email.
Approposito: con le compagnie telefoniche quando si tratta di comunicazioni importanti, ufficiali e reclami, per quanto ne dicano e’ sempre meglio fare raccomandate con RR.
Email e telefonate non hanno alcun valore legale, la compagnia puo’ sempre dire che non ne sapeva niente. Una raccomandata (magari di quelle senza busta così non possono dire che e’ arrivata vuota) ha invece valore legale davanti ad un eventuale giudice di pace.

Lascia un commento