Categorie
Generale

Messaggio Lifeblog

Il trasporto pubblico migliora la città. E a barcellona in un solo mese ho trovato un altra novità . Una decina di punti , che verranno estesi a 40 entro luglio , dove puoi prelevare una bici e lasciarla in un qualsiasi altro punto della città coperto dal servizio. Www.bicing.com . Il costo è di 6 euro per tre anni . . . Inserisci la tessera magnetica , prendi la bici e vai. grande catalonia !
 

0 risposte su “Messaggio Lifeblog”

L’iniziativa che illustri è lodevole, e aggiungo che ne ho incontrata una simile a Monaco di Baviera.
Purtroppo temo che a Padova sarebbe (e ripeto: purtroppo) difficile da realizzare, vista l’anarchia a cui si sta abbandonando l’ordine pubblico; ma non serve andare a fatti recenti: da anni sento di giovani universitari (non certo degli sbandati) che si vantano di rubare le biciclette anche solo per farsi un giro.
Posso anche aggiungere che nel 2004 prestai servizio civile a Italia Nostra, dove avevo a disposizione una bicicletta gialla: era stata loro donata dal Comune di Padova, dopo il fallimento di un’iniziativa simile a quella organizzata a Barcellona. Motivo del fallimento: in poche settimane erano state quasi tutte rubate, ridipinte e riutillzzate impunemente.

Hai ragione Andrea, però questo sistema è più evoluto:

– con la smart card registri quando prendi e lasci giu la bici
– una volta che la lasci giu’, la bici è bloccata e davvero abbastanza al sicuro da furti (non escludo abbiano messo webcam dato che si trovano in piazze comunque frequentatissime), a differenza delle “gialline” dell’epoca
– i vigili dovrebbero pattugliare di più il territorio e preoccuparsi di piu’ del furto di bici.

lo sapevi che c’è un progetto sperimentale tra padova e venezia di anagrafe dei telai delle bici ? ne parlava il padova circa un mese fa….

A Trento questa cosa c’è già da 5 anni. Si deve però pagare una cauzione iniziale e se la bicicletta viene rubata perdi la cauzione.

Cmq mi hai fatto venire in mente quando abitavo con Marta, una ragazza di Treviso, a Trento. Le avevano rubato la bici, siamo andati a fare denuncia e quando il funzionario di polizia le ha chiesto: valore dell’oggetto rubato? Lei ha risposto: beh, un grande valore affettivo visto che me l’avevano regalata per la prima comunione! Non sono riuscito a trattenere le risate anche se lei quasi si metteva a piangere!

Lascia un commento