Categorie
Generale

SANTA SUBITO

 

era uno degli striscioni che campeggiava in piena curva nord al concerto di Madonna il 6 agosto 2006, quando per la prima volta ho assistito ad un concerto dal vivo – e  che concerto !

Devo dire che se non me l'avesse proposto Marco, probabilmente non mi sarebbe mai passato per la testa di andare ad un concerto in pieno agosto a Roma , allo Stadio Olimpico. Tra le mille paranoie che mi prendono quando devo affrontare qualcosa che non conosco (e i miei preoccupatissimi per "l'accalcarsi di così tante persone in un posto solo"), certamente la peggiore era la previsione di ore ed ore di coda in piedi sotto al sole in una città cocente, di ressa per accaparrarsi i posti dello stadio, e così via.

Le cose invece sono andate davvero bene, decisamente meglio del previsto. E' stata una vera e propria vacanza – sabato pomeriggio al mare a Santa Severa, con un clima ventilato ed ottimo, il giorno dopo con un'ottima colazione e pranzo, e poi verso lo Stadio Olimpico con un tempo cupo ed un clima pre-pioggia davvero ideale per non soffocare di caldo in pieno agosto.  

Durante la coda (essendo stato suddiviso lo stadio in varie parti , era scaglionata e molto ordinata- cosa incredibile per Roma) è iniziato a piovere, ma per fortuna eravamo coperti da alcuni alberi, quando ci siamo messi a chiacchierare con due ragazze di Milano e qualche tipetto Dsquared tentava di scorgere cosa succedeva all'interno 😉

Venti minuti buoni in piedi sotto la pioggia e alle sei e mezzo circa se ricordo bene, siamo entrati. Lo stadio era semivuoto e ci siamo piazzati in alto così da poter vedere meglio. Dietro di noi, Virginia e Michela, due ragazze di Aprilia/Latina tifose sfegatate della Roma, davvero simpaticissime, con cui abbiamo subito legato e che poi ci hanno presentato i loro amici/che (tra cui Emanuela, Ricucci e – visto di sfuggita – "er mattonella" – un nome un programma).

Sebbene il concerto iniziasse intorno alle 21.30 , sapevamo già che saremmo stati accolti da un set di due ore di Paul Oakenfold che ha mixato tracce pop/commerciali mentre il sottoscritto si divertiva come un matto. Il dj noto a livelllo internazionale non ha deluso le mie aspettative mentre la folla si scaldava e il commento di Virginia e Michela è stato :"si vede popo che andavi a ballare al Cyborg!" (la più grande discoteca del Centro Italia , Attigliano -TR).

Puntualissima come un treno svizzero, alle 21.30 Miss Ciccone si è presentata sul palco , accompagnata da un gioco di luci e di video impressionante. Fin dall'inizio, lo stadio si è trasformato in una gigantesca discoteca , con tanto di "popo-popo-po" , mani che battevano a tempo, accendini che illuminavano il prato,  e la musica che , pur provedendo dalla curva opposta, era decisamente ben percepibile.

Madonna ha continuato a ballare e a cantare ininterrottamente – salvo alcune pause per parlare con il pubblico esultante – per due ore , e devo dire che oltre alle tracce proposte , i video che accompagnavano le canzoni erano davvero un "più" degno di una vera artista.

I commenti negativi che ho letto su tutti i quotidiani il giorno successivo – a mio parere- erano davvero immeritati. Chi ha accusato la popstar di "monetizzare" la fame nel mondo, lo spreco dell'acqua dei paesi ricchi , la guerra in Iraq, addirittura la guerra di Israele contro il Libano (con due ballerini bravissimi che si abbracciavano ed avevano disegnate sul corpo le bandiere delle due nazioni), dovrebbe invece apprezzare che si parli di queste faccende, quando in questi mesi ed anni non si fa che parlare del Male e del Bene, del Terrorismo, senza ricordare quali sono da sempre le cause delle guerre e del terrorismo, cioè la povertà e la distribuzione profondamente iniqua delle risorse , dell'acqua e delle medicine in primo luogo.

Personalmente mi è piaciuto anche l'accostamento dei tre della banda B  – Blair Blush Berlusconi – ma questo è un altro discorso. Il pubblico era davvero eterogeneo, anche se pareva di stare ad un mezzo gay-pride, la differenza – rispetto a quando all'Olimpico ci vanno i tifosi – è che non ci sono state risse , spintoni e scontri. Già, la sensazione più bella – peraltro già vissuta in certe discoteche – è quella di tante tante tante persone che stanno insieme per vivere un'emozione unica e conoscersi. Già, perchè inevitabilmente, vuoi per andare in bagno, vuoi per cantare uniti ed abbracciati, di persone ne conoscevi eccome 😉

In 70.000 persone presenti allo stadio, a due metri da me trovo la mia collega Germana – che è riuscita a comprare il biglietto del concerto all'ultimo momento pagandolo meno di me in prevendita. Di lei si dice che riesca ad arrivare in stazione in ritardo e che il suo treno ritardi giusto quando basta perchè lei non lo perda…. misteri 😉

Madonna ha cantato benissimo, ha cantato davvero bene – nonostante quello che si dice su di lei, e cioè che dal vivo non canti per niente bene e il tutto mentre ballava . Io sinceramente non so come facesse ad avere così tanto fiato. Si è cambiata ben sei volte durante l'esibizione e sempre "in corsa" , sempre bellissima ed accattivante. E come si deve ad una vera provocatrice, alla fine del concerto non ha nemmeno salutato. Se lo può permettere.  

 

 

 

Lascia un commento