Categorie
Generale

Caro Di Pietro…

Di Pietro la sua battaglia è giusta. sono semplicemente allibito prima dalla faccenda dei taxi e poi da questa dell'amnistia anche per reati gravi (e sempre poco puniti). Cito anche il grave schiaffo economico e morale , tra i tanti, che subiscono i familiari delle vittime per eternit. Con quale faccia Bertinotti potra' tornare tra gli operai di porto marghera ? La certezza della pena e non la clemenza sono alla base di uno stato di diritto, caro Bertinotti. Detto questo, caro Di Pietro, ora dovete provvedere ad inasprire le pene, pecuniarie e non, ferme agli anni 70, per utilizzo di manodopera clandestina, lavoro nero, reati cotnro l'ambiente, inquinamento e disastro ambientale. In questo Paese chi compra una borsa contraffatta in spiaggia ha una multa fino a 10000 euro (si, diecimila- provare a Rimini per credere), chi invece fa lavorare operai a contatto con materiali tossici nocivi e cancerogeni, da oggi è fuori. e nemmeno deve piu' risarcire i danni. BRAVI ROSA NEL PUGNO-DS-BERTINOTTI-PDCI non era questo quello che volevamo da un governo di centro sinistra. Ultima cosa caro Di Pietro. Forse era piu' urgente aprire le carceri ultimate e mai utilizzate, come ha segnalato piu' volte "STRISCIA LA NOTIZIA".

Lascia un commento