Categorie
Generale

Trenitalia risponde…a modo suo

Vi ricordate ? domenica 18 luglio io e Marco siamo tornati da Rimini, dopo un week-end lungo e bellissimo, in treno. Un viaggio che a dir poco e’ stato un inferno, merito della disorganizzazione , della burocrazia e dei guasti sempre piu’ frequenti, per i tagli alla manutenzione , nelle Ferrovie. Se vi siete persi il reportage, lo trovate in questa pagina.Ho scritto a Trenitalia che puntualmente non ha risposto; ho scritto anche alla Regione Veneto (trasporti@regione.veneto.it), che ha chiesto lumi alla Direzione Regionale (Veneto) , che a questo punto si è sentita in obbligo di rispondere anche a me. Ecco cosa mi hanno scritto oggi:

Egregio Signor Cecchinato,

Ho ricevuto lo scorso il suo reclamo, relativo ai disagi subìti lo scorso 18 luglio in occasione del suo viaggio da Rimini.

Desidero prima di tutto porgerle le scuse da parte mia e della Società per il disservizio involontariamente causatole dal ritardo del treno iR 2138 Ancona/Milano, dovuto ad un guasto agli apparati di linea nel tratto Ancona/Falconara e dal ritardo maturato nelle stazioni di fermata, per la massiccia affluenza di viaggiatori.

Per la parte riguardante la normativa dei viaggi sui treni Eurostar e il comportamento dell’operatrice all’ufficio di assistenza ai viaggiatori di Bologna, abbiamo trasmesso la sua segnalazione a Divisione Passeggeri, Piazza della Croce Rossa 1, 00161 Roma, competente per gli argomenti descritti.

Come dire…..il suo treno ha avuto un ritardo per un guasto. Per il trattamento che avete ricevuto, prima trattati come furbi e ladruncoli, non siamo competenti noi, bensì la Divisione Passeggeri, e sara’ lei a rispondere. Vi ricordate lo Stato monopolista e cattivo , dove il cittadino era succube , ognuno faceva scaricabarile e i viaggiatori non venivano avvisati dei ritardi ? Erano le FF.SS. Ora sono privatizzate, ci sono quattro societa’ (Divisione Trasporto Regionale, Passeggeri, Cargo, RFI), ognuna competente per il proprio settore, non esistono le coincidenze, i treni sono piu’ lenti e piu’ sporchi, i Pendolini per mancanza di manutenzione sono limitati a 200km/h e il pendolamento bloccato, gli Eurostar ETR500 viaggiano a meta’ potenza perche’ altrimenti "strappano" le linee aeree, la mancanza di manutenzione provoca incidenti a non finire (cito il caso di Torino di due giorni fa ,ma il giorno prima a Padova un carro di un treno contenente liquido infiammabile e’ entrato in stazione in fiamme al binario 5, poteva essere una strage). Ma va tutto bene. Cimoli ha risanato le Ferrovie, ci sono meno dipendenti, l’importante e’ ripetere che va tutto bene. Come sotto il fascismo. Bravi. Tutti i partiti (a parte Rifondazione) , che hanno votato in Parlamento per la privatizzazione delle Ferrovie. E anche dove, in Gran Bretagna, le Ferrovie le hanno privatizzate veramente, dopo scandali incidenti e morti, hanno deciso di rinazionalizzarle (pagandole a caro prezzo, stavolta). Ma il privato e’ migliore…..

Lascia un commento