Categorie
Generale

Actualizacion de m¡ diario

Oggi e’ un giorno molto importante. Con un anno di ritardo rispetto al Comune di Padova, che ha stabilizzato nel 2007 110 persone, oggi in Camera di Commercio si tiene la prova scritta per la stabilizzazione di quattro dipendenti su 5 che hanno i requisiti per essere stabilizzate. Chiara 1 e 2 e Barbara, sono con voi con il cuore anche qui a km di distanza. In bocca al lupo y que tengais una buena oposicion.

Bene, qui a Ibiza come previsto da ieri piove. Il mio amico Alberto di Barcellona continua a dormire circa 12 ore di giorno e vorrebbe rimanere fuori altrettante ore di notte; il programma prevedeva una sola uscita in disco (come sapete sono carissime, i cocktail costano 15 euro all’Amesia, l’entrata 50 , fate voi). , il sabato notte per La Leche , la festa piu’ bella del Matinee . La serata (dalle 19.30 alle 5, ma finiva dopo) e’ stata meravigliosa, la gente stupenda, ho rivisto Cristina e Veronica di Barcellona, mentre mancavano i miei amici valenciani che erano nella loro citta’ per la Formula Uno ma che stasera non mancheranno per la festa de “la troya basura” (la troia spazzatura, letteralmente) allo Space.

Sabato scorso in discoteca abbiamo conosciuto Gianpiero e Sofia rispettivamente di vicino Calolziocorte (LC) e Bergamo, altri buenos chicos del Fluid. Complice la maledetta frase di Alberto , “pues, manana llueveras, entonces…” siamo finiti il lunedi’ sera ad un’altra festa che ero riuscito ad evitare in luglio, il Cocoon all’Amnesia. Li , tra gli altri , abbiamo visto il dj dell’Anima Corrado (molto divertito, mettiamola cosi’) , ragazzi da tutta Italia, da Bordighera a Sanremo alla Sicilia ai soliti napoletani , purtroppo. In consolle, tra gli altri Richie Hatwin (spero si scriva cosi) che ha messo minimale da PAURA !

Da paura ! Da paura ! Abbiamo passato una notte meravigliosa, fino alle 5.50 quando io e Alberto siamo crollati. Ovviamente Gian e Sofia sono rimasti quasi fino alle 7. Eravani arrivati alle 23.30 quando eravamo gli unici in disco. Alle due eravamo in TREMILA. Nonostante il monton de dinero que gaste’, Amnesia li vale tutti.

Stamattina mi sono letto come tutti i giorni “El diario de Ibiza”; la sensazione e’ che ci sia molta corruzione qui, ci sono opere fondamentali come il nuovo depuratore (ce ne sono gia’ quattro in funzione) che vengono continuamente ritardate, la notizia di ieri e’ che la nuova autopista (autostrada) realizzata l’anno scorso ha creato gravi problemi idrogeologici con frequenti inondazioni per la carenza di opere di drenaggio, e fu realizzata contro il parere dell’equivalente dell’italiano Magistrato alle Acque. Per non parlare del nuovo ospedale che non avra’ il servizio di radioterapia tanto richiesto dai ciudadanos.

Ieri c’e’ stato il terzo morto in una settimana (contro gli altri 6 dell’intera stagione estiva) a Sant’antonio per l’abuso di alcool e droghe , un ragazzo inglese (Sant’Antonio e’ praticamente una colonia britannica a Ibiza ,leggi qui) .

La sensazione e’ che la Catalonia sia proprio molto molto lontana da qui. Chiaro, la notte di Ibiza non ha eguali. Mentre stavo scrivendo questo pezzo e’ venuto qui un tipo di Barcellona di 36 anni che sta nel nostro hostal, ci siamo messi un po’ a parlare di feste, e mi ha detto che assolutamente dobbiamo andare questo fin de semana a Cadaques, a un club (pronunciato alla spagnola CLUP, que chulo !) el sabado por la noche. E’ un club dove andava a ballare anche Salvador Dali’, e che dentro e’ fatto proprio con il suo stile. Lui suonava li; ci ha consigliato anche un ristorante indu (EL TAO) dove mangiare couss couss e altra cosa buona. Chiaro, mi ha detto, dopo la disco, chiedi , e ti dicono che after ci sono. “Eres joven, tienes menos anos de mi, porque no te vas a afteres? “. Avrei avuto un due tre risposte, pero’ non avrebbero sortito alcun effetto. Gli spagnoli sono gente troppo fiestera, e va molto bene cosi’.

Domani potrebbe tornare un timido sole, ma stasera quasi sicuramente saremo di nuovo allo Space. Dopo che Alberto ci ha fatto bere senza pagare al Bora Bora, ieri ha trovato un suo amico di BCN che ci fa entrare gratis. Claro, antes de las 8; spero di contrattare di non rimanere in disco piu’ di 6 ore, pero’…”si manana lluevera’….”

Venerdi’ e’ il nostro ultimo giorno , avremo l’aereo per Barcellona a mezzanotte : meno male – mi sono detto – cosi ci prendiamo un po’ di sole . Macche’, c’e’ una festa che a Ibiza si tiene una volta sola all’anno ad un parco acquatico vicino Sant’Antonio (circa 40km da qui e meno di 30 euro di taxi, anche in Italia vero ?) , dieci ore di musica. Gianpietro e Sofia hanno gia’ le riduzioni…..”che fate, ci lasciate cosi’ ?”. Gia’, penso alla CCIAA e mi vengono i brividi. Ma mancano ancora un po’ di giorni.

Lascia un commento