Categorie
Generale

Report e Salvados : due programmi di attualità quasi agli antipodi

Grazie al dj spagnolo André Vicenzzo (sì, uno dei dj di Matinée Group, proprio lui) ho conosciuto il programma Salvados, trasmesso sul canale spagnolo Antena 3 e visibile anche su internet (con una qualità audio e video incredibile, niente a che vedere con il sito Rai).

Nella puntata che ho visto e di cui vi propongo il link , intitolata “La vida sigue igual ?” si parla del dramma, questo sì particolarmente spagnolo, degli sfratti per morosità e della situazione di un barrio (quartiere) di Barcellona, Ciutat Mediana. Appartamenti che valevano 250.000 euro quindici anni fa e che ora ne valgono 50.000 . Il mutuo (la hipoteca, in spagnolo) da 200.000 che non riesci più a pagare e anche se vendi l’appartamento e finisci in strada…. rimani in debito con la banca di 150.000 euro. Il dramma nella scuola dove ci sono cittadini privati e donatori che pagano la differenza per il pranzo dei piccoli scolari. Certo, questo è un quartiere difficile. Il conduttore parla con l’associazione che si batte contro gli sfratti e che occupa gli appartamenti (vuoti) di proprietà delle banche; alcuni vicini che dicono che da quando c’è l’associazione la loro vita è peggiorata. In alcuni casi si tratta di persone che si attaccano ai contatori del condominio e gli altri condomini pagano anche per loro, organizzano vendita di droga in quegli appartamenti, disturbano, e così via.
Viene intervistata anche una suora (non me ne viene in mente nessuna di italiana da accostare, ma è pur vero che sono uno scarso conoscitore di suore e preti) che collabora con l’associazione e che spiega che legge (che vieta l’occupazione di proprietà privata) ed etica dovrebbero coincidere e questo è auspicabile, ma che se non coincidono, lei crede che sia giusto che l’etica prevalga sulla legge. E ci ricorda (e me l’ero dimenticato, in questa epoca di continue minacce  e sanzioni di ogni genere inseriti nell'”informazione del terrore”) che il diritto alla casa è un dei diritti umani fondamentali sancito dall’ONU.
Viene intervistato uno scrittore spagnolo che nel 1998 parlava della globalizzazione e che la società rischiava di diventare una dove sarebbero mancati i soldi allo Stato per i servizi sociali ed il welfare, ma non per ripianare i bilanci in perdita di banche e di operazioni di speculazione fiananziaria. Era il 1998. Lo scrittore si domanda :”io sono uno scrittore, se ci sono arrivato io , perchè non ci sono arrivati politici ed economisti ?”. La sensazione alla fine del programma è di aver visto qualcosa che mi ha arricchito , anche eticamente. Quando finisci di vedere Report ti viene il mal di stomaco, ma non hai imparato niente, perchè sembra uno di quei programmi fatti per generare rabbia fine a se stessa e non “educazione, cultura, invito alla responsabilizzazione”, quello che lo scrittore mancano nella cultura spagnola. Direi che tra Italia e Spagna ci sono molte similitudini.
Date un’occhiata al programma e ditemi cosa ne pensate: http://www.atresplayer.com/television/programas/salvados/temporada-7/capitulo-1-vida-sigue-igual_2013102500317.html

Lascia un commento