Categorie
Generale

A 48 ore dal doppio intervento di uvulopalatoplastica e tonsillectomia

E’ dura. Devo ringraziare davvero di cuore l’equipe meravigliosa del dr. di Carlo (a partire dalla dottoressa che mi ha tranquillizzato e con cui ho scambiato qualche battuta mentre mi preparavano per entrare in sala operatoria)  per la grande bravura, l’umanità, le informazioni sempre date quando richieste , sia prima, sia subito dopo l’intervento, non appena mi sono risvegliato in lacrime dal dolore. Il post operatorio è davvero molto difficile.

Sono stato dimesso 24 ore dopo il mio ingresso, ma appena tento di mettermi sdraiato iniziano i conati di vomito; deglutire è praticamente impossibile. Credo che l’intubazione mi abbia lasciato qualche strascico in più del previsto , e stanotte ho passato la seconda notte senza dormire nemmeno un attimo, seduto sul letto, nell’unica posizione in cui non mi venivano i conati di vomito.

Non riesco nemmeno a mandare giù un po’ d’acqua perché sento che non c’è lo spazio perchè arrivi giù oltre la trachea, e devo deglutire tre o quattro volte perchè scenda. Però il tutto sta migliorando.

Rispetto alle molte altre testimonianze di cui ho letto su internet (e io in più ho avuto anche l’uvulopalatoplastica!) , posso ritenermi fortunato: ho una voce (non proprio la mia ma ci assomiglia), riesco a distinguere vagamente i gusti, ed è già molto. Per questo posso dire che la fama di ottimo chirurgo del dr. Di Carlo di Otochirurgia dell’Azienda Ospedaliera di Padova è tutta meritata.  Grazie davvero dr. Di Carlo !

Non posso dire lo stesso per l’infermiera dai capelli neri che era di turno venerdì notte e che ha dimostrato di non avere un minimo di umanità , non solo con me (non ha nemmeno letto che mi erano stati prescritti degli antidolorifici più potenti, e me ne ha dato solo uno in tutta la notte, ed ho dovuto chiedere ad un infermiere maschio successivamente la seconda dose di quello gisuto) , ma anche a due ragazzi, uno di 13 e l’altro di 17 anni, che erano stati operati anche al setto e le cui madri chiedevano solo che venissero cambiate le garze ripiene di sangue e muco che cadevano dal naso :” E’ normale, signora, non si preoccupi”. Inumana.

Forse questa notte, dormirò. Speriamo. Non riesco a bere nè mangiare (si parla di mela cotta raffreddata triturata) perchè ho lo stomaco completamente bloccato e acido cloridrico ovunque . Speriamo nei prossimi giorni.

 

Lascia un commento