Categorie
Generale

E anche questa volta ho lasciato Barcellona in lacrime

Un fine settimana lungo (ed un po’ costoso , perchè sono stato in hotel) nella gran capital catalana per festeggiare il superamento dei sei mesi di prova nel nuovo ruolo di responsabile dell’ufficio commercio estero in Camera di Commercio. Per caso, questo fine settimana ha coinciso con la festa dei 12 anni del Matinée Group, l’organizzazione nata a Barcellona ma che si è fatta conoscere in tutto il mondo grazie agli after (che non ho mai visto di persona, perché sono stati vietati proprio l’anno in cui ho messo piede per la prima volta nella isla blanca) allo Space.

Ma non é stata solo festa. Ho conosciuto di persona Diego , di famiglia andalusa ma nato e vissuto a Barcellona, con il quale abbiamo scalato il Tibidabo, senza utilizzare la funicolare. Oltre un’ora di salita in un paesaggio incontaminato  , da dove si poteva godere di una vista su Barcellona incantevole !

Sullo sfondo si riconoscono la Sagrada Familia e l’immancabile Torre Agbar… una vera opera d’arte, una delle tante operte d’arte modernissime che rendono Barcellona unica al mondo.

Immancabile il confronto con Palermo, che ho visitato pochissime settimane fa per la prima volta, invaso dalle auto anche sulla collina di Monreale, con marciapiedi di venti centimetri e senza servizi per i turisti. Come ho ripetuto al Souvenir domenica mattina ad Alicia in catalano, “Catalunya es diferent.”

Ed ecco qui sotto Diego e suo cugino, che lavora al Corte Ingles, il centro commerciale più caro di tutta la Spagna, in Pl. Catalunya !

E a Barcellona c’era anche una piccola rappresentanza di italiani che vivono a Barcellona per il No Berlusconi Day, incredibile !

Come dicevo, una bellissima gita sul Tibidabo, in giro per Barcellona sulle Ramblas, ma soprattutto una domenica mattina di sveglia alle 5 per andare fino al Dboy (Pl. Urquinaona) e da lì il bus del Matineé per il Souvenir, dove ho trovato al guardaroba Victoria, che avevo conosciuto al Dboy proprio in ottobre, nella sera in cui il mio amico Massi era ad Ibiza per le chiusure, e io leggevo a Victoria i messaggi che ci mandavamo !!! Ed è stata lei a riconoscermi :” Hola wapo italiano, que tal ???”

Il resto delle foto nell’album di foto , mentre per i video….;))

E questo è solo un assaggio, perchè si trattava della domenica mattina….la sera c’erano 12 ore al Café Matinee (viladecans), 12 ore al Café olè (c/ Tarragona, dove sono stato io dalle otto a mezzanotte) , e dalle undici e mezza alla Madame fino alle 6 del mattino. Com’è stato ?

Lascia un commento