Categorie
Generale

Zapatero a tus zapatos !

Oggi dopo parecchie settimane sono tornato al mio bel corso di spagnolo, Espanol 24. Poco prima mi sono indignato vedendo in TV un Tremonti che parlava come Bertinotti salvo essere il ministro di Berlusconi , con frasi tipo “se devo scegliere tra dare la cassaintegrazione e riforma degli ammortizzatori sociali, preferisco dare la cassaintegrazione”, dimenticandosi che la riforma degli ammortizzatori sociali serve per dare la cassaintegrazione o comunque dei sussudi a coloro che ne sono privi a causa della LORO legge Biagi che hanno fatto, estendendo il lavoro “in affitto” (interinale) a centinaia di migliaia di persone . Che pena sentire dalle sue labbra chiosare contro gli economisti che non avevano previsto la crisi, lui che consigliava tre anni fa pubblicamente ai Comuni che erano alle strette a causa dei tagli dei trasferimenti da parte dello Stato di procedere con la finanza creativa , ovvero investendo proprio nei titoli “tossici” (futures e derivati in genere) che adesso esorcizza ! E magari qualche telespettatore avrà anche detto che “ha parlato bene”, salvo dimenticarsi che cosa fanno , con leggi, maxiemendamenti e superdecreti blindati , questi qua.

E proprio in questa giornata , con una chiacchierata di oltre mezz’ora su Skype con il mio amico Edu di Valencia, che ora si trova con il paro (sussidio dello Stato per disoccupazione) di 600 euro al mese ma che é in un periodo molto felice della sua vita , il mio spagnolo si arrichisce di nuovi vocaboli.

Tenemos opiniones diferentes respecto a esa propuesta
Abbiamo opinioni differenti rispetto éjquesta proposta

Habia distintas personas esperando en la puerta .
C’erano persone diverse che aspettavano alla porta
Es un zoo con diversos animales exoticos
È uno zoo con diversi animali esotici
Tengo varios libros escritos por ese poeta .
Ho vari libri scritti da questo poeta
Nos pidieron varios documentos para entregar con la beca
Per ottenere la borsa di studio, ci hanno chiesto di inviare vari documenti

Hav diversas posibilidades de estudio en esa universidad
Ci sono diversi corsi di studio in questa università

Ma torniamo ai proverbi: In spagnolo sono molto diffusi i proverbi, i cosiddetti refranes che, affondando le loro radici nella tradizione, offrono esempi e insegnamenti. Di solito in rima, e per questo facili da ricordare, parlano di comportamenti corretti, di vizi e di virtù.
I proverbi spagnoli conservati nel refranero offrono un’interessante panorama riguardo la Spagna e la sua mentalità. Sono molto diffusi nella lingua quotidiana e spesso viene citata solo la prima parte del proverbio, presupponendo che gli interlocutori lo conoscano.
Vediamo alcuni dei refranes più comuni

Zapatero a tus zapatos -> A ognuno il suo mestiere, con questa frase vogliamo dire che ognuno deve parlare di quello che conosce e che non deve intromettersi negli affari altrui

No entiendes nada de pintura V te pones a criticar mis cuadros. Zapatero a tus zapatos Non capisci nulla di pittura e ti metti a criticare i miei quadri. A ognuno il suo mestiere.

A la cama no te iras sin saber una cosa mas -> Significa che ogni giorno possiamo imparare una cosa nuova. In italiano possiamo tradurre con “non si finisce mai d’imparare” .

Fijate que interesante es lo que cuenta, de verdad que a la cama no te iras sin saber una cosa mas
È veramente interessante quello che racconta. È proprio vero che non si finisce mai d’imparare

Quien tiene boca, se equivoca -> Errare è umano, si chiede comprensione dinanzi agli errori che per sbaglio possiamo commettere
siento haber hablado mal de ella sin conocerla, va sabes, quien tiene boca se equivoca
Mi dispiace di aver parlato male di lei senza conoscerla. Errare è umano

cuando el rio suena, agua lIeva -> Voce che mormora … ,questo proverbio insegna che quando si parla di qualcosa sicuramente c’è un fondo di verità, anche se non si hanno prove concrete

Todo el mundo dice que estan saliendo juntos V va sabes, cuando el rio suena agua lIeva Tutti dicono che stanno insieme, e sai, voce che mormora …

Piensa mal V acertaras -> A pensare male non si sbaglia mai, con questo proverbio si raccomanda di non fidarsi dei comportamenti di altre persone. In genere si usa quando non si capiscono le ragioni o le cause di un fatto e allora si consiglia di pensare alla motivazione peggiore.

3 risposte su “Zapatero a tus zapatos !”

Posso capire la tua acredine nei confronti del commercialista della valtellina ma asserire: “lui che consigliava tre anni fa pubblicamente ai Comuni che erano alle strette a causa dei tagli dei trasferimenti da parte dello Stato di procedere con la finanza creativa , ovvero investendo proprio nei titoli “tossici” (futures e derivati in genere) che adesso esorcizza !”, oltre al fatto di non essere vero, rappresenta un contraddizione in termini.
Se i comuni non hanno i soldi a causa dei mancati trasferimenti, quali soldi possono investire? 🙂
Poi non posso proprio pensare che Flavio Ilic abbia seguito i consigli di Tvemonti 🙂

Ciao,
Fabrizio

Altro che non è vero, è vero eccome !!Pubblicamente, ad es. a Ballarò , Tremonti ha più volte apprezzato e consigliato agli enti locali (come molti hanno fatto, tipo Milano e Roma) di investire i soldi in modi più redditizi, ergo, con i nuovi strumenti permessi dalla finanza. E degli enti pubblici che hanno venduto i loro immobili per poi andarci in affitto ? Ovvero le cartolarizzazioni. Questo è Tremonti .

Non ho contestato il fatto che Tremonti abbia introdotto la possibilità per gli enti locali di investire in strumenti finanziari, ho solo chiesto “come fai ad investire i soldi che lo Stato non ti ha dato?”.
Ho apposta riportato la tua frase per farti capire che non esiste nesso tra i minori trasferimenti e la possibilità (non l'obbligo) per gli enti locali di investire fondi in eccedenza (ad esempio quelli derivanti dalla vendita di APS ad Acegas) in strumenti finanziari.
La cartolarizzazione immobiliare è altra cosa, può essere discutibile ma serve agli enti locali per abbattere i debiti e/o rendere disponibili risorse finanziarie (quelle che lo Stato non elargisce più).
Purtroppo il debito pubblico incombe sulla testa di tutti e le ricette di destra (tagli e finanza creativa) e sinistra (più tasse per tutti) sono entrambe poco efficaci.

Lascia un commento