Categorie
Generale

A dormire o….?

Venerdì sera, ore 21.30…al Bora Bora con Maria e gli altri due suoi amici….incontro un ragazzo della Costa Brava (un altro che ballava senza sballarsi) che era stato mollato dalla tipa una settimana prima e che aveva deciso di andare a Ibiza de vacaciones. A saltare come matti e poi l’ardua decisione: a letto, per alzarsi dalle 7 per andare all’aeroporto , o …. ? Chiedo a Elena:” ma se vado, poi controllate voi domattina che non mi dimentichi lo zaino all’aeroporto ?” “Vai tranquillo!”. Al Disco Point di Figueretes a recuperare un’entrata ridotta a 20 euro , taxi (7 euro per 7 km, all’una di notte) e…Supermartxe, ovvero la festa di Madrid al Privilege. C’era un grande dj, che ho avuto già l’onore di ascoltare (in parte) al Souvenir, Juanjo Martìn, che qui sotto vedete in un video che inquadra la consolle di controllo , mentre passa il suo mitico “Set me free.”

Una cosa che accomuna le feste nelle grandi discoteche di Ibiza (e di Barcellona, almeno per quelle del Matinée) è che oltre a uno spettacolo, quasi sempre c’è qualche cantante che canta dal vivo. E’ stato il caso di Rebeka Brown (alle 5.30 del mattino, della serie chi se ne va prima si perde il meglio) alla festa del Café Ole allo Space, e di un’altra cantante che non conosco che al Privilege ha cantato Real Things, grande successo originariamente cantato da Rebeka Brown , creazione però del grande Taito Tikaro. A un certo punto tutta la pista si metteva a cantare, per un attimo hanno tolto l’audio e si è sentito il calore e la partecipazione del popolo della notte. Cose che in Italia non capitano, in discoteca. Gli italiani sono molto meno coinvolti dei loro colleghi spagnoli, che magari si vestono con 30 euro da Bershka ma vanno tutti i sabati (per non parlare delle domeniche mattina) a ballare. Inutile dire quale specie preferisca delle due 😉

Poco prima delle 6 , oltre ad un tributo a Michael Jackson per la sua morte ed un breve discorso di Juanjo Martìn (sempre sulla base musicale di Thriller, se ricordo bene) , If i ever feel better, successo del 2001 di Phoenix, che fu una delle canzoni che più mi piacquero negli anni d’oro del TNT Kamasutra. Col sorriso sulle labbra.

Lascia un commento