Categorie
Generale

Il duro lavoro del tassista romano

Dopo i 30 euro per un Padova-Campodarsego a/r in 30 minuti spaccati….(ma quella era la normale tariffa)…

http://www.corriere.it/cronache/08_febbraio_12/truffe_ricatti_tassisti_denunciati_e135b2e0-d943-11dc-8c3c-0003ba99c667.shtml

ROMA – Pugno duro dei carabinieri di Roma contro le numerose truffe messe in atto dai tassisti abusivi o disonesti.

LE DENUNCE – A seguito di numerose segnalazioni di cittadini e turisti che riferivano di vessazioni patite ad opera di tassisti sulle tratte aeroporti di Fiumicino e Ciampino verso la Capitale, i militari del comando provinciale di Roma hanno effettuato una serie di servizi che hanno portato alla denuncia di 2 tassisti per estorsione per aver chiesto il doppio della tariffa stabilita; un tassista per violenza privata, per aver al termine della corsa impedito a due turisti inglesi di scendere dall’auto poiché pretendeva una somma maggiore di quella pattuita; un conducente di auto a noleggio per truffa in quanto guardia particolare giurata già dipendente di una società di vigilanza in permesso retribuito Inps; una persona in quanto, già segnalata per l’esercizio abusivo del servizio di piazza con conducente, con l’auto sottoposta a sequestro proseguiva illegalmente nell’attività.

RICATTI E MINACCE – I controlli hanno permesso di stabilire che risultavano veritiere le denunce di molte persone, soprattutto donne, che riferivano di essere state minacciate da conducenti di taxi che pretendevano il doppio della tariffa prevista. Infatti, una volta caricato il cliente a Ciampino e oramai prossimo a raggiungere il centro della Capitale, il conducente lo minacciava di riportarlo in aeroporto se non avesse aderito alla richiesta di raddoppio della tariffa. Per smascherarli i carabinieri si sono finti clienti, registrando le conversazioni.

Lascia un commento