Ibiza.

Senza commenti, ripensando all’intensissimo (almeno di giorno) periodo di vacanza in quel posto unico al mondo, per chi ama la musica, che si chiama Ibiza.

Uno dei primi giorni di vacanza a Ibiza , luglio 2014. Sole e mare, a pochi passi a piedi dall’hotel, in quell’isola dal clima meraviglioso e piena di (buona) musica che è Ibiza.

Riflessioni del freddo dicembre.

a veces el invierno nos necesita para acordar mejor lo grande que hemos vivido en el verano sin tener el tiempo necesario para valoralo como merece.

Camminando a Playa den Bossa alle otto di sera per raggiungere le amiche per qualche ora in compagnia che in quell’isola è sempre qualcosa di unico e prezioso.

E poi, da Ibiza leggi questo : “Aveces pienso que la distancia se hizo para comprobar la intensidad y la honestidad de ese sentimiento que se mantiene por los grandes amigos como tuuuuuu”.

A presto, Ibiza.

Mi dispiace davvero tanto non rivedere Ibiza prima del 2014. Questa è la foto che più mi piace, l’ultima sera dell’ultimo giorno a Ibiza, il 30 luglio, a due passi dal Bora Bora. Grazie a Pilar Castello per avermela fatta. Di sottofondo, il remix di Leomeo di Get Lucky. A presto, isola della musica.

Uno degli ultimi momenti dell’ultima sera a Ibiza, il 30 luglio 2013. Foto fatta dalla mia amica Pilar.

Una settimana intensa.

Quella che volge al termine è stata una settimana intensa; nella crociera dello scorso anno con i miei una avvocatessa spiegava che non usa mai il termine “terribile” o “difficile” , ma intensa e voglio fare mio questo modo di vedere le cose.

Dopo la meravigliosa , intensissima (e questa volta solo in termini positivi) vacanza di una settimana a Ibiza, non rimangono solo le persone conosciute, i momenti – tantissimi – trascorsi in un’isola cosmopolita , ma anche le tracce  del mio gruppo di artisti musicali preferito, el grupo promotor màs importante del paìs, come lo chiama Xavi Alfaro, il Matinée Group.

Tra le tante, tante cose che mi sono successe , un film strappalacrime che ho appena terminato di vedere, Shelter, consigliato da un amico . Era tipo un anno che non vedevo un film intero, sempre per la faccenda che la sera crollo. L’altra sera mi arriva un whatsapp inaspettato, ma davvero inaspettato : un amico di una mia amica (ma anche amico mio, ovviamente) mi dice che sì, gli hotel costano tantissimo, e che se avevo già comprato il volo…. una sua amica mi ospiterà la settimana prossima a Ibiza ! La mia gioia ed il mio stupore potete solo immaginarli.

Per il mio amico dj Davide (che non ho ancora conosciuto di persona ma è solo questione di tempo, lo sappiamo entrambi) , scrivo qui tre delle mie tracce preferite ballate, mejor dicho vissute all’Amnesia di Ibiza, con i dj Matinée Taito Tikaro e Lydia Sanz in consolle nel bellissimo sabato notte con la mia amica Francisca di Mallorca ma che vive a Ibiza, quella che mi è venuta a prendere e mi ha riaccompagnato all’aeroporto , e che ho visto piangere nella mia ultima notte nella isola bianca.

Io il Dj Taito Tikaro di Matinee e Kika (Francisca), all’Amnesia.

Una persona splendida come ce ne sono poche, e sono orgoglioso di averla come amica. Ecco le tracce in ordine di preferenza:

1. Xavi Carrique & Toni Carrillo – I won’t cry (Carlos Jimenez Remix)
2. Universe – Feenixpawl feat. Quilla
3. Toris Badic – Hybrid Junk

la prima potete ascoltarla anche all’interno della sessione del 6 luglio del Matinee World condotto appunto da Xavi Alfaro, lascio a voi il compito di riconoscerla, ma è stupenda. E’ il mondo Matinée !

Ibiza in ottobre

E così anche quest’anno sono riuscito a vivere la magia dell’isola di Ibiza nell’ultimo fine settimana dell’anno in cui l’isola vive, quello dei “cierre” , delle chiusure delle discoteche.
A differenza della vicina Mallorca infatti, con la chisura delle discoteche quasi tutte le spiagge, i chiringuitos, gli hotel , chiudono, e un’isola che oltre a un clima davvero meraviglioso offre ad ogni appassionato di musica un’esperienza straordinaria, si spegne, anche se per pochi mesi. (qui sotto , lo spettacolare e per me sorprendente ogni volta paesaggio della spiaggia di Ses Salines, a Ibiza).

Nessun appostamento, semplicemente quello che ti dona la spiagga di Ses Salines in un pomeriggio di inizio ottobre, ad Ibiza.

Certo, Ibiza ha molto altro da offirire, ma per chi come me ama il sole ed il mare accompagnati dalla musica e da tanta gente da tutto il mondo, era l’ultima occasione. E dopo tre giorni di freddo e pioggia in marzo, ecco che ho potuto vivere dei giorni meravigliosi , con temperature intorno ai 30 gradi , un sole che riscaldava il cuore e la mente, ed una compagnia meravigliosa.

A Sa Trinxa, il chiringuito della stupenda spiaggia di Ses Salines

Nel sabato in cui l’Amnesia (dove il Matinee Group fa il sabato notte per tutta la stagione) è rimasta aperta da  mezzanotte alle tre del pomeriggio (ed il sottoscritto è invece rimasto poche ore , perdendosi 3/4 dei dj ma soddisfattissimo di quello che ha visto e sentito) , festeggiavamo anche il cinquantesimo compleanno di Any, la mia amica di Barcellona, insieme a Ruth, il suo fidanzato francese Tom, altre due amiche di Any e due ragazzi ed una ragazza di Valencia. (qui sotto, i preparativi per la sangria che abbiamo preparato ioe Tom).
Preparando la sangria de cava per la festa di compleanno di Any

Purtroppo la mia stanchezza cronica non mi ha fatto sconti, e così venerdì sera non sonoandato al Privilege (la discoteca più grande di Ibiza) nella festa multicolore del Supermartxe , nè la domenica alla chiusura dello Space (che aveva degli orari che qui in Italia mi potevo solo sognare, ovvero dalle 16 del pomeriggio…fino alle sei del mattino dopo).

Che rimpianto non essere stato nella mia discoteca preferita di Ibiza, lo Space !

Già , avere tutte quelle occasioni a due passi, volerle viverle e avere un fisico che non mi teneva in piedi mi ha rattristato moltissimo.Però il sabato sera non potevo mancare alla chiusura di Matinée Group all’Amnesia !

All'Amnesia, con Any e Yuko

 

Nella meravigliosa spiaggia di Es Cavallet, a Ibiza

Sono oramai tre anni che vado a Ibiza ma non ero mai stato alla spiaggia di Es Cavallet, e così le mie amiche mi ci hanno portato . Un mare meraviglioso, e cosa di meglio avrei potuto trovare che , sullo sfondo, una festa in barca con decine di persone a ritmo della house. L’avevo già scritto in un precedente post, e lo confermo: Ibiza è l’isola che ha tutto.
Qui sotto, la bravissima Vanessa Klein canta “Pray”, uno delle tracce che gli affezionati del Matinée Group conoscono a memoria, all’Amnesia di Ibiza:

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi